Castello del Terriccio

logo

Castello del Terriccio, situato a Castellina Marittima in provincia di Pisa, ha una storia millenaria ma viene acquistato dai Conti Serafini Ferri, famiglia di appartenenza dell’attuale proprietario, solo nel primo dopoguerra.Fino agli anni settanta la tenuta era conosciuta prevalentemente per l’attività cerealicola ma nel tempo è stata superata in notorietà ed importanza dalla coltivazione di vigneti destinati alla produzione di vini pregiati. Dai 25 ettari vitati del 1980 si è passati infatti agli attuali 60.

L’ampiezza della proprietà ha consentito in fase di impianto dei vigneti di scegliere a macchia di leopardo i terreni più vocati per caratteristiche del suolo, punto di rugiada, esposizione alle brezze marine ed esposizione alla luce. Le vigne infatti sono esposte in modo che il mare faccia da specchio e quindi la luce vi arrivi di riflesso, con una durata più prolungata rispetto a quella diretta del sole. I terreni sono quelli in cui gli elementi minerali, tra cui ferro e rame, si mescolano alla tessitura di medio impasto con un’equilibrata interazione di sabbie e limo. Tutti fattori, questi, che insieme si rivelano determinati nel conferire ai vini rossi di Castello del Terriccio la grande struttura e il raggiungimento di altissimi livelli di polifenoli.

Il vino più rappresentativo è sicuramente “Lupicaia”, attualmente ottenuto dall’uvaggio di Cabernet sauvignon per il 90% e Petit-verdot per il restante 10%. Entrambi i vitigni affinano fra i 18 e i 22 mesi in tonneaux d’Allier e svariati altri mesi in bottiglia prima di essere messo in commercio. Il secondo nato in ordine cronologico è il vino omonimo “Castello del Terriccio”. Prodotto dall’annata 2000 e da subito viene caratterizzato dall’elevata percentuale di Syrah che nelle ultime annate rappresenta ben il 70% dell’uvaggio. Il restante 30% è Petit-verdot. Vinificato e affinato come il “Lupicaia”, rimane in tonneaux d’Allier per 22 mesi e diversi anni in bottiglia. Il “Tassinaia” è composto in parti uguali da Merlot e Cabernet sauvignon, affina per 16 mesi in tonneaux di secondo passaggio e viene messo in commercio dopo qualche mese di bottiglia. “Con Vento” è l’unico bianco, prodotto con uve Viognier (70%) e Sauvignon (30%).

“Lupicaia” RossoToscanaIGT
“Lupicaia” Rosso Toscana IGT
“Castello del Terriccio” Rosso Toscana IGT
“Castello del Terriccio” Rosso Toscana IGT
“Tassinaia” Rosso Toscana IGT
“Tassinaia” Rosso Toscana IGT
“Con Vento” Bianco Toscana IGT
“Con Vento” Bianco Toscana IGT